Nome:    Password:    Auto     
 30
 0
 5
26
set
Conoscere Milano - FIGINO

AIM, in collaborazione con le diverse Associazioni del quartiere Figino, propone un nuovo appuntamento di Conoscere Milano.
 
Sabato 12 ottobre andremo alla scoperta del quartiere Figino, dove è stato realizzato un importante intervento di riqualificazione architettonica e urbana: Il Borgo Sostenibile, una nuova comunità dove abitanti e associazioni convivono e cooperano quotidianamente per rendere il quartiere vivibile e a misura d'uomo. 
 
Accanto al Borgo Sostenibile sorge l'antico Borgo di Figino dove permangono ancora oggi, quasi sospese nel tempo, le tracce e le vocazioni agricole dell'area come le cascine storiche,che ancora oggi rappresentano un patrimonio architettonico e sociale di grandissimo rilievo.
 
La partenza del tour è prevista alle ore 10.30 con ritrovo alle 10.15 in Via Rasario 10, davanti alla biblioteca Spiazza. Il costo per la partecipazione è di €15 comprensivo di guida, dispensa digitale e light lunch al Bar Sahary di Maicol e Mario, luogo iconico di incontro per gli abitanti del quartiere.
 
Il gruppo sarà introdotto da Carlo Berizzi, Presidente di AIM, e da alcuni esperti di Investire SGR e Fondazione Housing Sociale che spiegheranno il progetto del Borgo Sostenibile. L'itinerario si snoderà all'interno del nuovo borgo visitando, oltre che gli spazi esterni, altre realtà quali Genera, Cooperativa Sociale che sostiene e promuove attivamente i bisogni delle persone con fragilità, e l'Anello di Re Salomone, fattoria didattica e primo "Centro di educazione al rispetto dell'ambiente e degli animali" riconosciuto in Italia.
 
Si proseguirà poi nel borgo antico di Figino dove, negli stretti vicoli, permangono alcuni luoghi storici, come la Cascina Porta ela Chiesa di San Materno.



condividi su facebook    Stampa veloce  crea pdf di questa news   
23
set
Festa dell'Oratorio



condividi su facebook    Stampa veloce  crea pdf di questa news   
23
set
Milano, sciopero di 24 ore di tutti i mezzi Atm: venerdì 27 settembre

Milano, sciopero di 24 ore di tutti i mezzi Atm: venerdì si fermano metro, bus e tram, gli orari
Venerdì 27 settembre si annuncia una giornata nera per i pendolari meneghini. Tutti i dettagli
 
Venerdì nero dei trasporti in arrivo. Il 27 settembre andrà infatti in scena lo sciopero di 24 ore dei lavoratori di Atm, che potranno incrociare le braccia per tutta la giornata.
L'agitazione, che rischia di paralizzare completamente la circolazione di bus, tram e metropolitane, è stata proclamata da Confederazione unitaria di Base trasporti, Cub trasporti, e dall'organizzazione sindacale Sol Cobas.
 
SCIOPERO MEZZI ATM A MILANO, GLI ORARI
A restare fermi, ha informato la stessa Atm sul proprio sito ufficiale, potranno essere tutti i mezzi di superficie e tutti i treni delle quattro linee metropolitane.
"L’agitazione del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana - ha chiaro l'azienda di Foro Bonaparte - è prevista dalle 8:45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio".
Quindi i mezzi dovrebbero essere in funzione soltanto da inizio servizio alle 8.45 e tra le 15 e le 18.
 
SCIOPERO NET, GLI ORARI
Rischio stop anche per gli autobus di Net, che rientra nel gruppo Atm e che serve l'area a nord est della provincia di Milano e la città di Monza.
"Per le linee gestite da Net, Nord Est Trasporti, - ha reso noto la società - l’agitazione è prevista nella Città di Monza dalle ore 9 alle 11,50 e dalle 14,50 al termine del servizio per il Servizio Urbano. Per il Servizio Extra Urbano l’agitazione è prevista dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio".
 
SCIOPERO MEZZI, I MOTIVI DELLA PROTESTA
È stata proprio Atm a chiarire i motivi che hanno spinto le due sigle sindacali a proclamare una giornata di lotta e protesta.
Entrambe le sigle hanno indicato le seguenti motivazioni: “Contro la liberalizzazione e la privatizzazione del Tpl, contro le gare di appalto e per l’affidamento diretto in house dei servizi di trasporto pubblico locale”.
Inoltre, la Cub Trasporti ha detto no anche alla "quotazione in borsa e la vendita delle azioni del Gruppo Atm", mentre Sol Cobas ha posto l'accento sul "mantenimento dei livelli occupazionali e salariali, ovvero per un adeguamento salariale in linea con i livelli europei”, chiedendo “un maggiore sviluppo e investimenti nell’ottica di maggiore efficienza" e dicendo no "all’adeguamento del sistema tariffario”.



condividi su facebook    Stampa veloce  crea pdf di questa news   
23
set
Milano, Area B cambia dal primo ottobre:

Milano, Area B cambia dal primo ottobre: stop anche ai diesel Euro 4. Ecco tutte le novità
Area B è la Ztl più grande d’Italia: all’interno del perimetro urbano copre il 72% del territorio
 
Milano, si torna a parlare di Area B. Dal primo ottobre 2019 infatti infatti le auto Euro 4 diesel per il trasporto persone non potranno più circolare dalle 7.30 alle 19.30, da lunedì a venerdì. Gli Euro 4 diesel erano già vietati dal 2017 in Area C. I veicoli merci Euro 4 diesel avranno un anno in più.
Area B è la Ztl più grande d’Italia che copre, all’interno del perimetro urbano, circa il 72% dell’intero territorio comunale e crea un’area a basse emissioni inquinanti. Il primo step è stato quello del 25 febbraio - con il divieto d'ingresso ai veicoli benzina Euro 0 e diesel Euro 0, 1, 2, 3 e alle moto a due tempi Euro 0, 1 - mentre il secondo passo è questo del primo ottobre.
 
I NUOVI VARCHI - CON TELECAMERE - DI AREA B
Seguiranno gli altri divieti progressivi per classi di veicoli immatricolati persona e merci a step successivi fino al 2030, quando a Milano saranno vietati tutti i veicoli diesel.
 
Ai quindici varchi di controllo delle targhe se ne aggiungeranno altri dodici. I nuovi 'ingressi' saranno, tra gli altri, in piazza Maggi, piazza Sire Raul e via Toffetti. Entro la fine del 2019 il Comune spera di arrivare a 78 varchi complessivi. Per raggiungere quota 180 telecamere nel 2020.
 
NUOVI DIVIETI DAL 1° OTTOBRE DI AREA B
Dal 1° ottobre 2019 non possono più entrare o circolare in Area B:
Autoveicoli per trasporto persone (M1)
Euro 4 Diesel senza FAP
Euro 3-4 Diesel con FAP di serie e campo V.5>0,0045 g/Km
Euro 4 Diesel con FAP di serie e campo V.5 senza valore
Euro 0-1-2-3-4 Diesel con FAP after-market installato dopo il 31/12/2018 e classe di massa particolato pari almeno a Euro 4
Motoveicoli e ciclomotori gasolio Euro 0-1
 
OLTRE AI DIVIETI DAL PRIMO OTTOBRE CI SARANNO ANCHE NUOVE DEROGHE
Ai veicoli in divieto dal 1° ottobre 2019 sarà concessa una deroga consistente in 50 giorni, anche non consecutivi, di accesso e circolazione in Area B da utilizzare nel periodo di 12 mesi compreso tra il 1° ottobre 2019 ed il 30 settembre 2020.
I veicoli soggetti al divieto di accesso e circolazione alla data di avvio della regolamentazione Area B, potranno continuare ad usufruire delle 50 giornate di deroga, già riconosciute al 25 febbraio 2019, fino al 24 febbraio 2020. Ad esaurimento del bonus sarà possibile accedere alle richieste di permessi nella misura di 25 giornate (per residenti ed imprese con sede operativa in Milano) o di 5 giornate fino al 30 settembre 2020.
 
E ALTRE VECCHIE DEROGHE SCADRANNO
Dal 1° ottobre 2019 non vengono più concesse deroghe ai veicoli trasporto persone gasolio Euro 3 di proprietà o in uso esclusivo di:
- medici di Medicina Generale e i Pediatri di Famiglia che esercitano nel Distretto ATS “Milano - Città” per l’espletamento delle visite domiciliari
- lavoratori che effettuano il tragitto casa/lavoro e lavoro/casa nella fascia oraria in cui vi è una ridotta offerta di trasporto pubblico, ovvero che operano in turni con ingresso al posto di lavoro in orario antecedente le 7:00 o uscita in orari successivi alle 21:00
- soggetti che hanno l’obbligo di dimora presso una caserma militare sita all’interno della ZTL.
 



condividi su facebook    Stampa veloce  crea pdf di questa news   
23
set
ROMANTICA SERATA

romantica serata.jpg



condividi su facebook    Stampa veloce  crea pdf di questa news   
Vai a pagina       >>