Nome:    Password:    Auto     
 33
 0
 8
28
ago
Febbre del Nilo: altri due casi nel Milanese
Un 63enne di Milano e un 80enne di Inveruno sono stati ricoverati per aver contratto il virus

Altri due uomini sono stati ricoverati all'ospedale perché affetti dalla febbre del Nilo, la malattia tropicale che ad agosto ha registrato già due casi nel Milanese. A renderlo noto è Ats Città Metropolitana di Milano, segnalando il caso di un 63enne milanese, ora presso il Policlinico, e di un 80enne inverunese, ora all'ospedale di Legnano. Il primo contagio è in via di risoluzione.

Per entrambi i contagiati si parla di un "quadro clinico neuroinvasivo", con complicazioni cioè che riguardano il sistema nervoso. Lo stesso tipo di sintomi era stato riscontrato nei due malati di febbre del Nilo, rispettivamente di Rho e Pregnana Milanese, che avevano sviluppato encefaliti. Particolarmente grave la situazione del pregnanese, un uomo di 54 anni, che già in fase di ricovero presentava gravi difficoltà respiratorie.

Dopo che per il virus West Nile era morta una 77enne di Mantova, il presidente della regione Lombardia Attilio Fontana aveva raccomandato ai comuni di intensificare l'opera di disinfestazione dalle zanzare, insetti che possono trasmettere la malattia.




condividi su facebook    Stampa veloce  crea pdf di questa news